IL PROCESSO NATURALE DELL’APPRENDIMENTO

Ogni esperienza che il bambino vive, genera apprendimento, dal leggere un libro con il genitore, guardare una coccinella mentre vola, piangere per una piccola frustrazione, il compito dell’adulto è sostenere ogni momento senza anticipare nulla…..

Nel processo naturale dell’ apprendimento ci stanno tutte le esperienze “dirette” del bambino,  quelle che vive con i sensi, con il continuo esercizio,  lavoro e con la continua sperimentazione.

E’ importante quindi  rispettare il processo naturale di apprendimento, senza forzature inutili, rispettando le conoscenze del bambino in quel specifico momento,  sarà il bambino stesso a procedere in un continuo e graduale apprendimento,  secondo i suoi tempi e i suoi ritmi.

Al centro, quindi, la  libertà di scelta del bambino,  che porterà al successivo livello di conoscenza,  è indubbio che tutto questo va sostenuto dal riconoscimento da parte dell’adulto che si relaziona con il bambino,  soprattutto dall’adulto che rappresenta per il bambino un legame affettivo  e un buon esempio di coerenza,  senza, però,  che questa coerenza richiesta, sviluppi in noi un senso di inadeguatezza.

Sappiamo che i bambini sono  estremamente generosi e sempre disponibili al perdono anche quando noi adulti siamo in difetto nei loro confronti.

L’atteggiamento,  però,  che dovremmo sforzarci di tenere il più possibile presente nella nostra relazione con il bambino è quello  dettato dalla modestia,  non possiamo approcciare un bambino con la presunzione di sapere e conoscere tutto, essere detentori di un sapere immodificabile che,  purtroppo,  ci porta ad avere un atteggiamento giudicante e pregiudiziale verso il bambino prima e il ragazzo poi.

 

Daniela e Miriam

 

 

 

Miriam
miriam.cesari@casadellascolto.it
No Comments

Post A Comment