Il bambino lo sente oggi, domani, dopodomani e  si sente in trappola, spinto,  troppo spesso,  in una strada scelta dall'altro,  strada che richiede un buon risultato al bambino, a discapito di ansie e stress

Individuare i confini tra il ruolo dell'adulto e il ruolo del bambino, aiuta a relazionarsi in modo sereno e ad evitare manifestazioni di ira inutili e poco efficaci, da parte dell'adulto.

In casa, semmai in uno spazio ricavato, con i bambini che chiedono una risposta ai loro bisogni, una mamma vive divisa tra computer, video conferenza e necessità di dare risposta alle richieste dei figli, la donna si sente ansiosa e, indubbiamente,  oppressa.

I bambini hanno bisogno di confrontarsi con piccole frustrazione, un NO è più utile di un SI dettato dal senso di colpa o dal bisogno di sentirsi un 'bravo genitore'.